Finis gloriae mundi, Juan de Valdés Leal, Lug. 2022

Per leggere i capitoli precedenti, clicca qui: http://nachtigall.pl/index.php?q=il+fuoco+della+vergine

Il racconto in formato pdf può essere scaricato all'indirizzo http://nachtigall.pl/racconti/ilfuocodellaverginepartexiii.pdf

 

Finis gloriae mundi, Juan de Valdés Leal, Lug. 2022

 

Finis gloriae mundi, Juan de Valdés Leal

 

Democratico: chi, per superare il trauma infantile della scoperta dell'esistenza dell'Altro, riduce l'Altro ad una copia di sè stesso: 'siamo tutti uguali'. La democrazia è una forma cronica di eterofobia, paura del diverso.
Eguaglianza: quando uno vale uno, quindi zero.

Anziano: colui che in passato si macchiò della colpa di essere giovane.
Plutone: un'impresa galattica di pulizie professionali.

[Dal diario di M. A. S.]

 

Plutone, a quel tempo, stava lasciando l'Acquario e, com'è logico, diversi, fra quelli che l'avevano visto entrare nel segno, erano ormai morti, sebbene non sempre sepolti, anzi, a dire il vero, quasi mai.
Il vescovo di Nur Sultan aveva scoperto (ma la Thunderstorm lo diceva da anni!) che i corpi dei defunti, a parte per il traffico di organi ove possibile, e per la produzione delle razioni alimentari, potevano essere utilizzati anche per fertilizzare la terra. La qual scoperta, considerate le sanzioni commerciali che durante la guerra avevano colpito i fertilizzanti (il mondo allora era ancora diviso formalmente in Stati ma vi era una sorta di tribunale globale, super partes, che imponeva sanzioni a quelli un po' birichini, altrimenti definiti sovrani) e i problemi di siccità su un pianeta la cui superficie è per il 70% coperta di acqua, non era certo cosa da poco.
Il transito precedente di Plutone in Acquario aveva donato all'umanità i vaccini ed i treni, la rivoluzione americana e quella francese, persino la scoperta di Urano! Era stato, insomma, appena un assaggio del giro di ruota successivo.